“Uno spazio per attuare numerosi laboratori” – il villaggio di Francesco

Com’era? un continuo susseguirsi di voci, urla di bambini in gioco, mamme apprensive e incitamenti sportivi

Com’è? Silenzioso

Come sarà? Un luogo di incontro: dove voci di teatro, note musicali, colori di pittura, si miscelano a creare nuovi atti creativi. Uno spazio fisico quindi dove poter attuare laboratori musicali, teatrali e figurativi.

Kekko M.

 

 

 

Era veramente Azzurro. Bello, pulito, organizzato. Abitato, la cosa più bella era l’area dei giochi nella quale mi infiltravo e giocavo con i miei compagni (abusivi). La strada accanto era aperta, quindi si poteva raggiungere il “villaggio azzurro” anche dalla via di Corigliano, dunque dal Rione Italia e dal convento dei cappucci.

Mi piacerebbe rivederlo aperto. Destinare il futuro “Villaggio Azzurro” alle Associazioni no-profit e le associazioni sportive e ricreative cittadine.

Anonimo. 

 

Com’era? Un luogo per le prime avventure amorose

Com’è? Uno spazio sospeso nel limbo

Come vorrei che fosse? Trasformerei ogni edificio in un laboratorio sperimentale per i fanciulli dove possano imparare giocando principi della fisica, chimica, tecnologia, idraulica, energia ecc.

Un museo di orientamento reale.

Anonimo.

 

Com’era? luogo di gioia, spensieratezza di incontri, di musica.

Com’è? abbandono, degrado, amarezza ricordi.

Come vorrei che fosse? Un luogo multimediale e di incontro tra generazioni diverse; Laboratori musicali; Sede di associazioni.

Anonimo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...